Noi in Italia, nel nostro piccolo … di Marco Veronesi

0
39
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75

L’occidente si sente forte e giusto perché i suoi stati sono governati da regimi democratici e, con questo vessillo, va in giro per il mondo a predicare giustizia e diritti e tal volta a imporli con le armi o con gli embarghi o con i golpe alla cilena.

A guardare meglio però, le autodefinite democrazie potrebbero essere chiamate anche in altro modo.

Per esempio, alcune o molte, potrebbero anche essere chiamate Plutocrazie. E’ vero, questo termine è stato usato da Mussolini e da Hitler per definire le potenze capitaliste da combattere: Francia, Gran Bretagna, USA ma varie volte, nel dopoguerra, personaggi come Noam Chomsky l’hanno utilizzato per denunciare forti concentrazioni di ricchezza in pochi uomini e per sottolineare come ciò facilita l’insorgere di corruzione, lobby, sistemi mafiosi e determina la creazione di una società fortemente ineguale ed ingiusta

Nel 2015 versavano in condizioni di povertà assoluta il 10% del genere umano ben 736 milioni di persone. L’OMS stima che, per il Covid, ci sia stata un’aggiunta, nel 2020 di altri 120 milioni di esseri umani in povertà assoluta. A fronte di ciò l’1% della popolazione mondiale detiene il 45% della ricchezza del pianeta. In un mondo così fatto si può negare che il ‘plutos’ (ricchezza) non abbia ‘krateo (dominio)?

Noi in Italia, nel nostro piccolo, abbiano avuto come presidente del consiglio per molti anni uno degli uomini più ricchi del mondo: Plutocrazia.

Un altro attributo che potrebbe adattarsi bene a molti stati democratici occidentali è Cleptocrazia, dove ‘clepto’ vuol dire rubare. Non c’è giorno che in uno di questi stati scoppi uno scandalo per tangenti, corruzione, finanziamenti occulti o illeciti. Noi in Italia, nel nostro piccolo abbiamo avuto varie tangentopoli e tutte ancora attive e prospere. Cleptocrazia.

Interessante è anche il termine Criptocrazia, che potremmo attribuire a molti dei paesi occidentali: segreti di stato che Assange con Wikileaks ha dimostrato esistano e facciano paura ai governanti. Noi in Italia, nel nostro piccolo abbiamo avuto varie stragi ancora senza colpevoli, il caso Ustica, la P2 ecc. Criptocrazia.

Uno dei più dolorosi attributi delle nostre splendide democrazie occidentali è Necrocrazia. Il termine è stato coniato per definire il governo della Corea del Nord. La parola deriva dal greco necro (morto) e dal solito krateo (dominio).La necrocrazia è un regime politico, un governo, che opera ancora secondo le regole di un ex leader morto. Ma il termine sta assumendo anche un altro significato: governare facendo morire migliaia e migliaia di persone. Il Mediterraneo è, oggi, il più grande cimitero a cielo aperto; al confine con la Polonia bambini, donne e uomini muoiono di fame e di freddo; 20 anni di guerra in Afganistan e Pakistan hanno causato più di 170.000 morti; in Africa orientale, sono circa 262.500 i bambini morti nel 2021 per malnutrizione e malattie. L’elenco potrebbe continuare per molte righe ancora. Noi in Italia, nel nostro piccolo, con buona pace della Costituzione, nel 1999 abbiamo bombardato il Kossovo, da anni finanziamo i lager libici, abbiamo partecipato alla guerra in Afganistan, compriamo gli F35, vendiamo armi in tutto il mondo e via dicendo. Necrocrazia.

Alla fine di questa carrellata di “inciampi” delle nostre democrazie, e solo per parlare di quelli sfacciatamente evidenti, ne rimane uno solo, valido per tutti: Kakistocrazia. Viena dal greco kàkistos,  che vuol dire pessimo. L’Enciclopedia  Treccani la chiama ‘peggiocrazia’. Noi in Italia, nel nostro piccolo, possiamo chiamarla soltanto “governi”, ma se volessimo accogliere quel detto :”al peggio non c’è mai fine”, oggi, potremmo chiamarla governo Draghi.

Marco Veronesi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here